Dal Libano il Papa invoca la pace per il Medio Oriente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58

Dal Libano il Papa invoca la pace per il Medio Oriente – “Servire giustizia e pace in un mondo dove la violenza non cessa” è una “urgenza”. E’ questo l’appello lanciato da Benedetto XVI nel corso della messa celebrata a Beirut alla presenza di trecento tra vescovi e patriarchi del Medio Oriente. “Il servizio – ha detto il Pontefice – è un elemento costitutivo dell’identità dei discepoli di Cristo” e “la vocazione della Chiesa e del cristiano è di servire, come il Signore stesso ha fatto, gratuitamente e per tutti, senza distinzione. Così servire la giustizia e la pace, in un mondo dove la violenza non cessa di estendere il suo corteo di morte e di distruzione, è un’urgenza al fine di impegnarsi per una società fraterna, per costruire la comunione. Cari fratelli e sorelle, – ha continuato  – prego particolarmente il Signore di dare a questa regione del Medio Oriente dei servitori della pace e della riconciliazione, perché tutti possano vivere pacificamente e con dignità. E’ una testimonianza essenziale che i cristiani debbono dare qui, in collaborazione con tutte le persone di buona volontà. Vi chiamo tutti ad operare per la pace. Ciascuno al proprio livello e là dove si trova” .

‘Tacciano le armi’ – Da Benedetto XVI è poi giunto un appello alla comunità internazionale e ai paesi arabi affinché propongano soluzioni praticabili che rispettino la dignità di ogni persona umana, i suoi diritti e la sua religione” in Siria e in tutto il Medio Oriente. “Voi conoscete bene – ha detto il Papa – la tragedia dei conflitti e della violenza che genera tante sofferenze. Purtroppo, il fragore delle armi continua a farsi sentire, come pure il grido delle vedove e degli orfani. La violenza e l’odio invadono la vita e le donne e i bambini ne sono le prime vittime. Perché, si chiede dunque il Papa, “tanti orrori” e “tanti morti”?

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!