Liga: il Real perde ancora e Mou si infuria. Barça a +8

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29


Liga – Continua a deludere il Real Madrid di Josè Mourinho che ieri ha subito la seconda sconfitta in quattro partite nel campionato spagnolo. Solo quattro i punti raccolti finora contro i 12 del Barcellona, che ha travolto per 4-1 il Getafe (doppietta di Messi). I campioni di Spagna sono invece caduti sul campo del Siviglia (1-0): la rete decisiva è di Trochowski al 2’ che sfrutta una dormita generale della difesa di Mou. La reazione madrilena è più di nervi che di gioco: Di Maria e Higuain sono graziati dall’arbitro per due falli appunto di reazione. L’occasione migliore la sciupa Sergio Ramos che di testa a porta vuota colpisce la traversa. Per il resto, poche le conclusioni verso la porta del Siviglia, sulle quali il portiere Palop si fa trovare pronto. Nemmeno gli ingressi di Modric e Benzema cambiano il volto del match. E tra tre giorni al Bernabeu arriva il Manchester City.

Mou furioso – Josè Mourinho è visibilmente amareggiato a fine partita e non ci pensa due volte ad attaccare i suoi giocatori. Davvero dure le parole del portoghese: “In pochi si impegnano, tanti hanno la testa altrove e non danno priorità al calcio, ma visto che sono il tecnico devo prendermi parte della colpa di questa situazione. Nell’intervallo ho fatto due cambi, ma avrei voluto sostituirne sette. La verità è che abbiamo perso meritatamente perché abbiamo giocato una pessima partita. In questo momento non siamo una squadra. Manca spirito di sacrificio, non c’è voglia di lottare. Abbiamo fatto pena”.

Poker Barça – Se a Madrid le cose non stanno girando per il verso giusto, a Barcellona si sorride. Tito Villanova infila la quarta vittoria in quattro partite nella Liga. Nonostante le assenze di Iniesta, Jordi Alba e Sanchez, i blaugrana passeggiano sul campo del Getafe. Il tecnico catalano rinuncia anche a Messi, Mascherano, Villa e Dani Alves e si affida quasi esclusivamente a giocatori provenienti dalla “cantera”. Già quasi: infatti a siglare il vantaggio è il brasiliano Adriano su assist di Fabregas. Al quarto d’ora della ripresa entra Messi: il fenomeno argentino sigla il rigore del raddoppio al 70’ e al 75’ triplica a porta sguarnita. A dieci dalla fine, i padroni di casa accorciano le distanze con un tiro di Sarabia deviato dal neo entrato Mascherano. Nel finale, arriva il definitivo 4-1 firmato da Villa.

Miro Santoro

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!