Milan, Galliani su Ibra: “Deluso da me, non mi parla più”

Milan, Galliani su IbraIbrahimovic non parla più con Galliani. Ma l’amministratore delegato del Milan non lo biasima affatto. E’ questo quello che si evince dall’anticipazione di un’intervista rilasciata dal dirigente rossonero al settimanale francese France Football. La fine dell’idilliaco rapporto tra Galliani e Ibra è stata segnata dalla cessione dell’attaccante al Paris Saint Germain: “La società Milan – spiega l’ad rossonero – sta lavorando per raggiungere la parità nel bilancio. La cessione di Ibrahimovic, unitamente a quella di Thiago Silva, è stata dettata meramente da motivi economici. Sono e restano due grandissimi giocatori, ma era una decisione necessaria. Gli affari sono affari“. 

Promessa non mantenuta – Ma non è tutto: “Ibrahimovic – continua Galliani – voleva fortemente restare al Milan. Siamo stati noi a decidere di venderlo. E da quando abbiamo optato per la sua cessione, non mi parla più. Io gli avevo promesso che sarebbe rimasto ma poi le circostanze che si sono create ci hanno spinto a prendere altre strade. E’ per questo che non posso biasimarlo e non posso dargli del permaloso”. E Ibra, intanto, ringrazia Mourinho e Capello per quello che hanno fatto per lui e per la sua carriera. Del Milan, nelle sue frasi, neanche una traccia.

Edoardo Cozza