Palermo, Ballardini: “Sannino? Nulla di anormale”

Palermo, Ballardini commenta l’esonero – Tutto normale. L’esonero di Giuseppe Sannino non stupisce nessuno degli addetti ai lavori: l’ex tecnico del Siena dopo tre partite di campionato viene rimandato a casa e fermo per un anno intero, non potendo firmare un altro contratto mentre ne ha già uno posto in essere. Maurizio Zamparini attribuisce la colpa a Giorgio Perinetti, ma dovrebbe prendersene qualcuna anche per sé. Nel frattempo se c’è De Canio che non si meraviglia e dice che c’è di peggio – ricordare Pioli – c’è un Ballardini, che ben conosce i giochi di Zamparini, che altrettanto non si scompone: “Tutto regolare”.

“La partenza di Silvestre e di Balzaretti hanno fatto perdere tanto in difesa al Palermo, ma avanti ci sono comunque Ilicic, Miccoli e Hernandez, che sicuramente compongono un importante reparto offensivo. Il centrocampo è corposo e importante con nomi di un certo peso e dalla metà campo in avanti il Palermo si presenta come un’ottima squadra. Conoscendo Zamparini posso dirvi che è normale quanto è successo: bisogna avere rispetto per lui perché paga e caccia i soldi, quindi si assume responsabilità importanti e rispetta gli impegni presi con tutti gli allenatori pagandoli fino alla fine. Tornare a lavorare con Zamparini? Certamente mi piacerebbe” dice ai microfoni di TuttoMercatoWeb.

Mario Petillo