Agguato a Milano: gambizzato l’imprenditore Biffi

Agguato a Milano: gambizzato l’imprenditore Biffi – Giovanni Biffi, il 65enne  titolare della “Officina meccanica Biffi” di Basiano, società specializzata nella progettazione e realizzazione di stampi e stampaggio a iniezione per materie plastiche, è stato ferito con un colpo di pistola in viale delle industrie a Basiano. Stando a quanto riferisce il 118, l’imprenditore è stato trasportato in codice verde al pronto soccorso, con una ferita lieve al polpaccio. L’agguato è avvenuto intorno alle 8 di questa mattina: Biffi era a bordo della sua vettura, una Mercedes, quando è stato affiancato da due sconosciuti, a volto coperto, in sella a uno scooter. Dei sette colpi sparati contro la portiera dell’auto solo uno ha raggiunto la vittima. I due attentatori sono poi fuggiti facendo perdere le proprie tracce.

Forse un avvertimento per l’imprenditore in difficoltà finanziarie – Tra le prime ipotesi sulle quali sta lavorando il Pm di turno, Adriana Blasco, quella che potrebbe trattarsi di un ‘avvertimento’. L’Officina meccanica Biffi si troverebbe, infatti, in difficoltà finanziarie. L’imprenditore potrebbe, dunque, essere stato vittima di un agguato a causa della crisi che sta vivendo la sua azienda. Dei circa 50 dipendenti che lavoravano per lui, alcuni sono stati ricollocati, ma altri invece sarebbero ora senza lavoro. Gli inquirenti stanno dando ora la caccia allo scooter su cui viaggiavano i due attentatori a volto coperto.