Berlusconi su La7: Se è un gioiellino perché la vendono? Mediaset si ritira.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37

Tutto in una giornata. Franco Bernabè, presidente di Telecom Italia, prende parola sulla vendita dell’asset televisivo La7 e chiarisce: “Non vendiamo a qualunque prezzo”. Sempre oggi arriva la smentita di Mediaset: “Non partecipiamo alla gara per La7”. E’ lo stesso Pier Silvio Berlusconi a voler rispondere dell’ipotesi di acquisto che ha agitato tutto il mondo politico ed editoriale: “Se è un gioiellino, perché Telecom vuole vendere? Noi abbiamo solo risposto a un invito di Mediobanca, una sorta di atto dovuto. Non siamo mai stati interessati all’operazione”.

Il dimostrato interessamento i Mediaset alla rete di La7 aveva in primis spaventato e suscitato le ire dei giornalisti dell’emittente, Mentana aveva fatto sapere, tramite un post su Twitter, di non avere alcuna intenzione di tornare a lavorare per l’azienda in cui aveva passato 18 anni e che piuttosto avrebbe dato le dimissioni. Proprio per questo Bernabè è intervenuto per spiegare in che termini avverrà l’operazione: “C’è un progetto, delle professionalità e uno spirito di azienda. Nelle valutazioni delle offerte c’è ovviamente il prezzo che è un aspetto fondamentale – ha detto – ma c’è anche un progetto industriale, La7 è una società che ha un valore importante, è l’unica delle tv generaliste che ha visto crescere l’audience in modo rilevante rispetto all’andamento del mercato e che ha visto crescere i ricavi pubblicitari in un momento di crisi drammatica”. La vicenda continua e il 24 settembre scadrà il termine per presentare le offerte non vincolanti, da lì partiranno le vere trattative.

I. F.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!