Inter, Stramaccioni: “Provinciale? Commenti premeditati”

Inter, Stramaccioni – Conferenza stampa prima del match di Europa League contro il Rubin Kazan, con Andrea Stramaccioni che parla del campo di San Siro e del tabù che, per ora, resiste: “Non ci sono connessioni serie tra i nostri risultati non vittoriosi ed il nuovo campo di San Siro. Riflettevo e dicevo: le abbiamo vinte tutte lo scorso anno anno in casa, domani spero sia la volta buona“. Spazio anche per una risposta a chi, in occasione del match di Torino, aveva definito l’Inter una provinciale: “Non ho niente contro la locuzione provinciale. Magari mi sono sbagliato, ho visto solo premeditazione nel taglio che si voleva dare alla vittoria dell’Inter a Torino. So che Inter ho mandato in campo su un campo difficile come l’Olimpico, ma in vantaggio ho cambiato e messo giocatori più avanzati, raddoppiando con una squadra d’attacco a pochi minuti dal termine: è stato un commento prima della gara e dopo, in maniera premeditata“.

Tridente – Dopo la conferenza stampa, il tecnico interista, a Sky Sport 24, torna a parlare dell’avversario: “Sulla carta il Rubin è il gruppo più attrezzato, che mise in difficoltà l’Inter del Triplete. Rispettiamo il Rubin, che ha diversi giocatori in squadra da anni. Ovvio che vincere alla prima ci dà un imprinting importante“. Sulla possibilità, poi, che l’Inter giochi con 3 giocatori d’attacco, l’allenatore risponde: “Credo proprio di sì“.

Alberto Ducci