Milan: Benitez o Tassotti se parte Allegri

Milan, Benitez – Sembra davvero in bilico la panchina del tecnico rossonero, i cui risultati stanno deludendo oltre le peggiori aspettative. In particolare a non essere contento è il presidente Berlusconi, che non ha gradito per niente le 3 uscite a vuoto del Milan sul campo di casa. C’è una voce riportata dal quotidiano Il Secolo XIX che vedrebbe Rafa Benitez candidarsi a succedere all’allenatore livornese nel caso in cui la dirigenza decidesse per l’esonero. Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb.com, invece, sarebbe un’altra l’idea più sostenuta in via Turati, ossia la promozione come primo allenatore di Mauro Tassotti, oramai storico secondo del Milan da diversi anni.

Qualità– Una delle maggiori delusioni di questo avvio è Kevin Prince Boateng, centrocampista che non ha ancora ritrovato la capacità di incidere che lo ha contraddistinto la passata stagione. Intervistato nel post partita con l’Anderlecht, il ghanese ha dichiarato: “L’importante è non aver perso, dobbiamo alzare la testa e pensare alle altre partite. Il morale? E’ buono, le critiche sono normali perchè noi non stiamo giocando benissimo, ma lo spogliatoio è tranquillo perchè c’è qualità. E’ per questo che noi ancora crediamo in questa squadra“. Parole che sanno di retorica e alle quali bisognerà dare un seguito sul campo.

Alberto Ducci