Monopoli: falsa cieca incassa 180mila euro

Scoperta una falsa invalida – La Guardia di Finanza di Monopoli, cittadina in provincia di Bari, ha scoperto l’ennesima truffa ai danni dello Stato da parte di una falsa invalida. Si tratta di una donna di 47 anni, originaria del posto, che da 14 anni si dichiarava non vedente assoluta, percependo così dall’Inps la somma di 180mila euro di pensione e di indennità di accompagnamento.

Le prove di colpevolezza – Dalle indagini svolte dagli uomini della Guardia di Finanza, aiutati anche da macchinari video e fotografici, si è scoperto invece che la donna che da oltre 14 anni dichiarava una cecità assoluta, conduceva invece una vita normale, tra continuo shopping e lusso. La 47enne originaria di Monopoli è stata infatti più volte vista entrare ed uscire di casa da sola, senza nessuno che la accompagnasse, e recarsi in diversi locali commerciali dove ha acquistato prodotti di ogni genere. Per verificare l’attendibilità della donna, gli uomini delle Fiamme Gialle l’hanno sottoposta a controllo all’uscita di un negozio di abbigliamento: interrogata sulla presenza o meno dello scontrino, la donna, dopo aver esibito i suoi documenti, ha firmato regolarmente e senza nessuna difficoltà il verbale redatto dalla Guardia di Finanza.

Disposto il sequestro preventivo dei conti – Una volta che la donna è stata scoperta, è scattata subito la denuncia ai danni della falsa invalida, che è stata accusata di truffa aggravata ai danni dello stato per aver indebitamente percepito, nel corso di questi ultimi 14 anni, un importo di oltre 180mila euro di cui l’autorità giudiziaria ha subito disposto il sequestro preventivo. I conti correnti postali della donna sono stati da subito congelati per non permettere alla stessa di far sparire somme di denaro.

Maria Rosa Tamborrino