Norah Jones, voce delicata e elegante (foto)

Norah Jones, Teatro Arcimboldi Milano, Foto. E’ un ritorno graditissimo quello dell’artista di New York, a distanza di poche settimane dall’esibizione di Lucca. Dopo il concerto di lunedì sera a Roma, ieri sera è stata la volta della capitale italiana della musica ovvero Milano, nella splendida cornice del Teatro Arcimboldi. Un’occasione utile per presentare anche le canzoni del suo ultimo album, Little Broken Hearts, altro passo nell’evoluzione artistica della cantante, con una virata decisa verso il rock con il prezioso ausilio del produttore nonché musicista Danger Mouse.

Il concerto. In apertura, per una buona mezz’ora, mentre il pubblico prende posto in teatro, onstage ci sono Cory Chisel con Adriel Harris e il loro folk rock. La loro esibizione è molto apprezzata anche se intanto cresce l’attesa per l’artista di punta della serata.

Norah Jones è un’artista davvero affascinante e interessante, la musica scorre letteralmente nel suo sangue. Con lei, sul palco, una band di grande spessore: Josh Lattanzi al basso, Pete Remm alle tastiere, Jason Abraham Roberts alla chitarra e Greg’G Wiz’Wieczorek alla batteria. Un’ora e mezza molto intensa, in cui vengono proposte non solo le canzoni dell’ultimo album.
E’ sulle note della canzoni più note che il pubblico si entusiasma: quando Norah canta Don’t know why e Sunrise, accompagnandosi con il piano, si raggiunge il momento topico del concerto.
Straordinaria la dolcezza che sprigiona con la voce, senza mai eccedere nei virtuosismi, momenti di vera poesia.

Pier Luigi Balzarini

Cliccando in basso a destra si accede ad un’esclusiva photogallery del concerto

Fotografie di Pier Luigi Balzarini