Alcoa: altre due aziende interessate

Il sottosegretario allo Sviluppo economico De Vincenti, ha reso noto oggi che recentemente si sono fatte avanti altre due aziende interessate a valutare l’acquisizione dello stabilimento Alcoa di Portovesme. Anche il governatore della Sardegna, Ugo Cappellacci, ha confermato la notizia, precisando che i soggetti interessati sarebbero un gruppo cinese, che ha richiesto di poter visionare i dati relativi all’azienda, e una società torinese. Mentre nelle ultime ore se ne sarebbero fatte avanti altre tre di cui una americana.

De Vincenti ha dichiarato che è ancora prematuro rivelare i nomi delle aziende, ma che il loro interessamento sembrerebbe essere concreto quindi, nonostante la fase iniziale e la riservatezza necessaria in questo momento, le manifestazioni di interesse di entrambe verranno prese in seria considerazione. Intanto Glencore, la multinazionale svizzera già in trattativa, si è presa del tempo per decidere, mentre la Klesch avrebbe già presentato ad Alcoa la richiesta di riaprire il negoziato.

La Glencore aveva posto la condizione di una revisione del costo dell’energia, e il sottosegretario ha precisato che questo potrebbe essere assicurato alla Sardegna nel suo insieme, chiarimento tecnico accolto positivamente da Glencore. Lo stabilimento ha bisogno di migliorare gli impianti e di riorganizzare la produzione, perciò l’azienda che lo rileverà dovrà essere in grado di garantire questi aspetti fondamentali. De Vincenti si dice consapevole della difficoltà della situazione, ma che è anche sicuro che ci siano i presupposti per trovare una soluzione.

Marta Lock