Gesù aveva una moglie, lo sostiene un antico papiro

Un antico papiro del IV secolo ha riaperto il dibattito sul possibile matrimonio di Gesù: un frammento, di soli 4 cm per 8, scritto in copto sahidico, riporta infatti la frase “E Gesù disse loro: “Mia moglie…”. La professoressa Karen King, della Harvard Divinity School, nel corso di un convegno a Roma ha presentato il papiro, il quale rappresenta l’unico documento della storia in cui si parla dell’eventuale moglie di Gesù. “Questo papiro non prova che Gesù fosse effettivamente sposato ma ci dice che la questione del suo eventuale matrimonio e della sua sessualità è aperta”- ha dichiarato Karen King. Il frammento ritrovato, ribattezzato dalla professoressa come “Vangelo della moglie di Gesu”, non esclude infatti che già tra i primi cristiani ci fosse qualcuno che pensava che Gesù fosse sposato. Roger Bagnall, direttore dell’Institute for the Study of the Ancient World di New York, si e’ detto convinto che il frammento sia autentico.

La Chiesa cattolica ha da sempre sostenuto che Gesù non fosse sposato. A mettere a dura prova questa tesi è stata, oltre l’attuale ritrovamento del papiro, l’opera dello scrittore Dan Brown, dal titolo  “Il Codice da Vinci”. Nel libro si raccontava infatti non soltanto che Gesù fosse sposato, ma per lo più che sua moglie fosse Maria Maddalena. La King ci tiene però a precisare che il “suo” frammento “non è una prova che Dan Brown avesse ragione…”

R. C.