I premi del Toronto Film Festival

I premi del Toronto Film Festival. Anche quest’anno il Festival del cinema di Toronto ha presentato novità di assoluto rilievo. Il piccolo festival canadese si sta infatti affermando per la qualità delle pellicole proposte e per il mercato sempre più fiorente che si svolge attorno ai film. Il concorso per i lungometraggi è stato vinto da  Silver Linings Playbook  ultima fatica di David O’Russel, regista di The Fighter. La storia è tratta dal romanzo L’orlo argenteo delle nuvole di Mathtew Quick  ed è interpretata da un cast di assoluto rilievo che comprende oltre ai giovani ma lanciatissimi Bradley Cooper e Jennifer Lawrence, Cris Tucker e un Robert De Niro tornato al cinema di qualità dopo alcune pellicole non proprio alla sua altezza.

Altri premi. Premio per il miglior documentario è andato a Artifact di Bartholomew Cubbin che ritrae la band dell’attore Jared Leto i Thirty Seconds to Mars  per affrontare il tema dell’indipendenza della band musicali. Grande successo e premio nella sezione  Midnight Madness va al ritorno di Martin McDonagh dopo il successo di In Bruges. Quest’anno lo scrittore e regista irlandese si è presentato con una pellicola dal titolo Seven Psycophats interpretata da Colin Farrell, Woody Harrelson, Sam Rockwell e Christopher Walken. Il premio per il miglior film canadese è andato a Laurence Anyways del giovane Xavier Dolan. Nella stessa categoria vincono come miglior esordio ex equo le pellicole di Jason Buxton BlackBird e Antiviral di Brandon Cronemberg, figlio del più famoso David. François Ozon si è infine visto assegnare il riconoscimento nella sezione Special Presentation con Dans la Maison.

Simone Ranucci