Milan, clamoroso sfogo di Berlusconi: “Mi vergogno, venderei”

Milan, sfogo Berlusconi. In casa Milan in queste ore non tiene banco solo il futuro di Massimiliano Allegri sulla panchina della formazione rossonera, ma anche il presunto e clamoroso sfogo fatto dal Berlusconi ad alcuni uomini di fiducia. Stando a quanto è stato riportato da Laura Bandinelli ne La Stampa, il patron del Milan si sarebbe confidato con uno dei suoi collaboratori sull’avvio non proprio esaltante della propria squadra in questa stagione e sulla deludente prestazione offerta in Champions contro l’Anderlecht, ed avrebbe detto “Che brutto spettacolo, che vergogna. Se trovassi qualcuno che mi compra il Milan, lo venderei subito”.

Tanti nomi per il dopo-Allegri – Berlusconi crede che sia Allegri la causa di questo avvio non eccellente in campionato ed in Champions, ed aveva deciso di cacciare il tecnico livornese già martedì sera, dopo la brutta figura fatta con l’Anderlecht. Allegri sarebbe stato salvato da Galliani, ma adesso si giocherebbe tutto ad Udine, dove sembra che non saranno più ammessi altri mezzi passi falsi. Anche perché il Milan avrebbe già trovato i due traghettatori per terminare questa stagione (Tassotti ed Inzaghi), ed avrebbe individuato in Van Basten, Spalletti o in Guardiola il tecnico a cui affidare la panchina l’anno prossimo.

Simone Lo Iacono