Omicidio di Lignano: trovato a Cuba il fratello di Lisandra

E’ stato rintracciato a Cuba Reiver Laborde Rico, 24 anni, fratello di Lisandra nonché suo complice nel brutale omicidio dei coniugi Borgato, avvenuto a Lignano Sabbiadoro. Il giovane si trova a casa della moglie, ed è stato rintracciato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Udine, che hanno già contattato le autorità locali per richiedere l’estradizione.

La questione però risulta abbastanza complicata in quanto la normativa attualmente in vigore nel paese caraibico non prevede estradizione in Italia, perciò i magistrati dovranno appellarsi alle norme di una vecchia legge del 20 marzo 1930, la numero 521, nella quale si stabiliva una Convenzione per l’estradizione fra il Regno d’Italia e la Repubblica di Cuba, firmata all’Avana il 4 ottobre 1928. La Convenzione era stata rimessa in vigore dopo la firma del Trattato di pace fra Italia e Cuba del 30 giugno 1947, ma il suo testo presenta delle discordanze, infatti nell’articolo 1 le parti si impegnano “ad arrestare e a consegnarsi reciprocamente le persone sottoposte a processo o condannate» mentre l’articolo 3 sottolinea che «non è ammessa l’estradizione del proprio cittadino».

L’ultima decisione spetta quindi alle autorità cubane. Reiver è accusato di omicidio pluriaggravato in concorso con la sorella Lisandra, la quale ha confessato le responsabilità di entrambi nell’accaduto, e al momento non vi sono altre persone indagate per il duplice omicidio dei due coniugi, torturati e sgozzati per qualche migliaia di euro. Sconvolti la madre e il patrigno dei due ragazzi.

Marta Lock