Foggia, rapine a furgoni portavalori: 164 arresti e 177 denunce

Foggia, rapine a furgoni portavalori: 164 arresti e 177 denunce –  Arrestate 164 persone e denunciate altre 177: è questo il pesante bilancio della la maxi operazione denominata ‘Border-Less‘ condotta dalla polizia di Foggia, che ha inferto un colpo decisivo nei confronti della criminalità cerignolana e andriese, specializzata in rapine a furgoni portavalori e ad autotrasportatori. Nonostante i gruppi criminali fossero originari dei comuni compresi tra le province di Foggia e Bari, in particolare Cerignola e Andria, le rapine interessavano non solo il territorio pugliese. L’organizzazione agiva, infatti, su tutto il territorio nazionale, sebbene negli ultimi anni gli assalti ai portavolori fossero aumentati in modo considerevole soprattutto nei territori delle province di Foggia, Barletta-Andria-Trani e Bari.

 Il bilancio della maxi operazione – Durante l’operazione, che ha complessivamente portato all’arresto di 164 persone e alla denuncia di altre 177, sono state sequestrate 12 pistole, 2 fucili, un mitragliatore kalashnikov, 750 kg di polvere pirica, 800 munizioni di vario calibro e 261 autoveicoli di provenienza illecita. Le indagini condotte dalla polizia di Foggia, in particolare, hanno permesso di svelare la struttura organizzativa di diverse organizzazioni malavitose, composte soprattutto da pregiudicati originari di Cerignola e Andria che operavano sul territorio nazionale, utilizzando tecniche paramilitari con l’uso di armi ad alto volume di fuoco e materiale esplosivo.