Justin Timberlake rischia la vita sul set

Justin TimberlakeJustin Timberlake  ha rischiato la vita sul set del suo ultimo film, vivendo attimi di autentico terrore e un brutto spavento. Ma per fortuna è stato salvato dalla collega Amy Adams.

La respirazione bocca a bocca di Amy– Justin Timberlake, la pop-star inventatosi attore, era impegnato sul set del suo ultimo film “Trouble With the Curve”,  quando ha perso i sensi a causa della temperatura glaciale nella quale stavano girando, ben 50° sottozero.  La pellicola diretta da Robert Lorenz segna il ritorno, come  attore protagonista di Clint Eastwood, il quale aveva annunciato il ritiro come attore dopo il film del 2008 Gran Torino. Questo film racconta la storia di Gus (Clint Eastwood), scout degli Atlanta Braves, squadra professionistica di baseball della Major League Baseball, che ha problemi di vista ed è costretto a farsi aiutare dalla figlia Mickey(Amy Adams). A complicare la situazione sarà Johnny Flanagan (Justin Timberlake), scout di una squadra avversaria che si innamora di Mickey. Come spiegano i tabloid,  il giovane è stato salvato, dalla sua collega Amy Adams che ha capito subito la gravità della situazione e l’ha salvato praticandogli la respirazione bocca a bocca.

Le devo la vita- Lo stesso Timberlake alla première a Los Angeles, ha rivelato: “Stavamo girando una scena sui Monti Blue Ridge e l‘acqua era di circa 50 gradi sotto zero: quindi  ghiacciata!” L’attore ha proseguito, concludendo che Amy Adams gli ha davvero salvato la vita, perché senza rendersene  conto, era diventato blu e aveva perso i sensi. Il giovane completamento ripreso dallo choc ha avuto parole di autentico e particolare affetto per la sua  inconsapevole ‘salvatrice’. Chissà che cosa ne penseranno i rispettivi partner!

Maria Luisa L. Fortuna