Milan, pace tra Allegri e Inzaghi: “Solo un fraintendimento”

Nessuna offesa, solo un fraintendimento. Tra Massimiliano Allegri, allenatore della prima squadra del Milan, e Filippo Inzaghi, tecnico degli Allievi Nazionali, non è successo nulla di particolarmente grave. Questo almeno è quello che hanno dichiarato i diretti interessati quest’oggi di fronte alle telecamere di Milan Channel: “Non è successo nulla, con Pippo non ho alcun problema – ha assicurato Allegri –. C’è stato uno scambio di opinioni di un minuto, non c’è stata nessuna offesa“. Inzaghi si è sintonizzato sulla stessa lunghezza d’onda del suo ex allenatore: “C’è poco da dire. E’ durato tutto un minuto e i ragazzi non si sono accorti di nulla – ha spiegato SuperPippo –. Ci dispiace molto per le cose che sono uscite sui media. Siamo qui per dire che non è successo assolutamente niente“.

Troppa preoccupazione – Tutto risolto in una bolla di sapone, insomma. Il violento litigio di due giorni fa al centro sportivo “Vismara” non ci sarebbe mai stato: altro che rissa, solo uno scambio di opinioni di pochi secondi causato da un fraintendimento. In casa Milan, tutti – compreso Inzaghi – sperano che la crisi si risolva nel più breve tempo possibile: “Il Milan ha abituato tutti benissimo e ci si sorprende davanti a qualche sconfitta – le parole dell’ex bomber -. Lasciamo lavorare in pace Allegri e la società. Sono tifoso rossonero e sono il primo a volerlo e sperarlo“. Lo stesso Allegri ha provato a tranquillizzare l’ambiente: “In questo momento ci stiamo preoccupando più del dovuto. La squadra è nuova e ci vuole tempo, però ci sono cose buone che hanno fatto i ragazzi“.

Pier Francesco Caracciolo