Vignette anti-Islam, Onu: Atto volutamente provocatorio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04

Vignette anti-Islam, Onu: Atto volutamente provocatorio – Il film sulla vita di Maometto prodotto negli Stati Uniti e le vignette satiriche del settimanale francese di Charlie Hebdo ”sono atti dannosi e volutamente provocatori”. Sono le parole di dura condanna giunte dall’ufficio dell’Alto Commissariato Onu per i diritti umani”Nel caso di Charlie Hebdo, sapendo ciò che poteva accadere dopo la diffusione del film, appare doppiamente irresponsabile pubblicare quelle caricature, ha dichiarato il portavoce Rupert Colville, sottolineando come per l’Alto commissario Navi Pillay sia comprensibile che ”la gente voglia protestare con energia contro il film e le caricature, ma l’esercizio di questo diritto va esercitato pacificamente.

Vignette anti-Islam: Fratelli Musulmani chiedono intervento francese – Di “pratiche che incitano all’odio e provocano i musulmani” ha parlato ieri anche il partito dei Fratelli musulmani egiziani, Giustizia e libertà, che ha chiesto al governo francese di prendere un provvedimento “deciso e urgente” contro Charlie Hebdo, sull’esempio di quanto è già stato fatto per le foto di Kate Middleton. Nel comunicato, il partito ha espresso il suo rifiuto “categorico” delle vignette che rappresentano “un nuovo attacco all’Islam e ai musulmani”“Ci sono mani invisibili che spingono gli occidentali a provocare i popoli arabi e islamici che cominciano a trovare la loro libertà, cacciando regimi corrotti e tirannici?”, è l’interrogativo posto dai Fratelli Musulmani.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!