Torino, dramma Masiello: ucciso il cugino del difensore granata

Torino, ucciso cugino di Masiello. Il difensore del Torino Salvatore Masiello è stato raggiunto da una notizia drammatica. Suo cugino Vincenzo è stato ucciso alcune ore fa in un agguato a Napoli. Stando alla ricostruzione fatta dalla Squadra Mobile di Napoli, il giovane sarebbe stato ucciso da una raffica di 7 proiettili, che un uomo a bordo di uno scooter T-Max col volto coperto gli avrebbe sparato addosso da vicino. Il fatto sarebbe avvenuto nella zona dei Quartieri Spagnoli, e non ha lasciato scampo a Vincenzo Masiello che, subito dopo l’agguato, è stato portato immediatamente in ospedale, dove è morto.

Punito forse per uno sgarbo – Vincenzo Masiello era noto alle forze dell’ordine, per aver avuto dei problemi con la giustizia. Il cugino del difensore del Torino infatti aveva dei precedenti per rapina, ma non si credeva che avesse dei rapporti con la criminalità locale. La polizia infatti ritiene che le modalità dell’uccisione di Vincenzo Masiello siano da ricollegare agli agguati di stampo camorristico, che ultimamente sono molto frequenti a Napoli. La tragica fine del cugino del difensore del Torino potrebbe essere collegata ad uno sgarbo, che Vincenzo Masiello avrebbe commesso in precedenza alla donna di un boss dei Quartieri Spagnoli.

Simone Lo Iacono