Cagliari-Roma: i giallorossi chiedono la vittoria a tavolino


Cagliari-Roma – Il rinvio di Cagliari-Roma ha fatto infuriare la dirigenza giallorossa che – per bocca del dg Franco Baldini – ha già preannunciato ricorso. Il dirigente è intervenuto a Sky Sport 24: “Siamo parte lesa nella vicenda, presentare reclamo non è una scelta ma un obbligo e lo 0-3 a tavolino è una conseguenza diretta”. Inoltre, in una nota del club apparsa sul sito ufficiale si legge: “La Roma intende tutelare non solo i propri interessi e quelli dei propri tifosi, ma allo stesso tempo vuole proteggere un principio sacrosanto, che le competizioni si debbano svolgere nel rispetto di regole che sono oggettive e che in nessun caso possono essere piegate ad esigenze soggettive.

Parla anche Zeman – Non poteva mancare l’opinione di Zdenek Zeman sui fatti di Cagliari. Caustico come al solito il tecnico boemo: “Queste sono cose che succedono solo in Italia. Se ci sono delle regole vanno rispettate. È una questione culturale. Ma la cosa più difficile è stato spiegare l’accaduto ai giocatori stranieri”. Dopo la decisione di rinviare Cagliari-Roma, la squadra giallorossa è tornata nella capitale e Zeman ha fissato per domani la ripresa del lavoro con una doppia seduta.

La posizione della Prefettura – Il prefetto di Cagliari Giovanni Balsamo ha spiegato ai microfoni di Sky Sport 24 la decisione del rinvio maturata nella notte: “L’annuncio del Cagliari (l’invito ai tifosi a recarsi comunque allo stadio, ndr) ha modificato l’equilibrio. Valutati tutti gli aspetti locali, il provvedimento è diventato irrevocabile. Lo stadio è stato realizzato in pochissimo tempo e bisogna mettere a punto alcuni aspetti di ordine sia realizzativo che documentale”.

Miro Santoro