Angela Celentano, a 16 anni dalla scomparsa: Quella bambina sono io

Una mail inaspettata quella di Celeste, una ragazza che vive in Messico, ed ha annunciato di essersi riconosciuta nelle foto che, ben 16 anni fa, furono diramate per ritrovare Angela Celentano, la bambina di tre anni scomparsa sul Monte Faito, a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Era il 10 agosto 1996 quando la piccola scomparve senza nessuna traccia, oggi, ormai ragazza, potrebbe essere viva, il racconto durante la trasmissione “I Fatti Vostri” in onda su Rai 2.  Maria e Catello Celentano, i genitori di Angela, hanno partecipato alla trasmissione con l’intento di ricevere più notizie possibili sulla scomparsa della figlia e su questa segnalazione: “Due anni fa, il 25 maggio del 2010 una ragazza dall’estero ci ha inviato una mail in cui affermava di essersi riconosciuta nelle foto di Angela Celentano pubblicate sul sito. La mail proveniva da una ragazza residente in Messico che diceva di essere stata adottata e di essere convinta di essere Angela Celentano”, raccontano i genitori. “Lei dice di essersi riconosciuta in quelle foto e in quella storia. Ci ha scritto che lei sta bene ma che voleva rimanere lì”, aggiungono.

“In questi due anni ho pensato molto se questa ragazza fosse veramente Angela, la somiglianza era ed è tanta, però la certezza la avremo solo quando la troveremo e faremo il test del dna, dice la sorella di Angela che con Celeste aveva allacciato un rapporto virtuale conclusosi quando la polizia italiana si è mossa per cercarla. Le ricerche non hanno portato a molto, attraverso le tracce informatiche si è arrivati ad identificare una casa dalla quale dovrebbero essere partite le email, ma nessun componente della famiglia corrisponde alla ragazza. L’intera famiglia è ora sotto inchiesta per false dichiarazioni.

I. F.