Lazio, Petkovic: “Nessuno più forte di noi”

Lazio, Petkovic – Non è certo piaciuta la sconfitta casalinga per 1-0 contro il Genoa e Petkovic, alla vigilia del difficile test contro il Napoli, lo dice a chiare lettere: “Servirà personalità e la consapevolezza che possiamo fare bene con tutti. Nell’ultima partita non l’abbiamo fatto, in particolare non mi è piaciuto nel finale di non aver retto sulle fasce, con tanti cross imprecisi, e lì era difficile rompere gli equilibri per l’avversario“. Il tecnico laziale rimprovera ai suoi la mancanza di personalità: “La cosa importante, a Napoli, sarà di dover dare noi i ritmi e i tempi di manovra. Nessuno è più forte di noi. Dovremo essere presenti, avere questa convinzione ed essere anche presuntuosi per far vedere il nostro valore sul campo“.

Critiche – Ore non semplici per l’allenatore capitolino, che deve confrontarsi anche con chi lo critica per il turn over troppo pesante fatto dopo sole 4 giornate di campionato. In particolare, la risposta è a chi definisce la Lazio Klose-dipendente: “Non è vero che siamo Klose-dipendenti. Abbiamo segnato con più elementi e io voglio una squadra con più giocatori che possono sfruttare le occasioni e crearsele. Si può imparare da Klose, che fa tanto per la squadra, non solo segnare. Rimpianto per una punta non arrivata? Non voglio fare polemica, ho a disposizione validi attaccanti, in Europa hanno fatto bene e anche Floccari e Rocchi stanno trovando la forma“. Chissà se la mancata inclusione di Zarate in questo discorso è voluta o meno, dato che si vocifera che l’argentino non stia affatto piacendo al proprio tecnico.

Alberto Ducci