Lo sfogo della Polverini: Immoralità già prima di me

Lo sfogo della Polverini: Immoralità già prima di me – All’indomani delle sue dimissioni da presidente della Regione Lazio, Renata Polverini si sfoga ai microfoni di SkyTg24: “Comportamenti immorali ai danni di questa Regione ci sono sempre stati – sottolinea l’ormai ex governatore – Non comportamenti con risvolti per forza giudiziari, ma morali ed etici. Ostriche e champagne venivano gustate prima del mio arrivo. Quando sono arrivata qui ho ripristinato la consuetudine di mangiare in mensa”.”Questa giunta non ha avuto comportamenti immorali. Tutto si è consumato al Consiglio regionale. Noi deliberavamo 35 milioni per spese per il Consiglio che li assegnava a ciò che riteneva più giusto“, aggiunge la Polverini.

‘Io e la mia Giunta usciamo puliti’–  “Questa giunta esce pulita”, così come io non è che mi sento, io sono pulita“, ripete l’ex presidente della Regione Lazio, che poi annuncia: “Non sono più interessata a governare il Lazio, la considero un’esperienza finita. Un’esperienza positiva, ma anche devastante. Quest’estate ho fatto molti dolci in casa, per ora mi rimetto a fare quelli“. E ancora: “E’ la prima volta che una giunta se ne va pagando le colpe gravissime di altri – prosegue Polverini a SkyTg – I miei collaboratori non hanno alcun problema. Per vigilare avrei dovuto essere presidente del consiglio regionale. Pensavo di essere stata eletta per fare il presidente della giunta regionale e non il conigliere”.