Turchia: nuovo colpo del PKK. Sette militari uccisi

Agguato in Turchia: sette morti e decine di feriti – La notizia è stata emanata dall’emittente privata turca CNN – Turk, che ha riferito di un agguato nei pressi della regione di Tunceli, zona di guerriglia nell’Anatolia Centrale, dove avrebbero perso la vita 7 soldati delle forze regolari. Alle sette vittime dell’attentato di oggi in Turchia, si aggiunge un numero ancora imprecisato, ma si parla di decine, di feriti. Tra le vittime ci sarebbero anche dei civili.

La ricostruzione dell’attentato di oggi pomeriggio – L’agguato, che ha avuto luogo questo pomeriggio intorno alle ore 18 in Turchia, le 17 ora italiana, si sarebbe verificato nel quartiere Ataturk, a 3 kilometri dal centro della città. La bomba è stata fatta esplodere al passaggio di un veicolo blindato della polizia locale tramite un comando a distanza. L’agguato è stato rivendicato da alcuni militanti del gruppo armato separatista curdo Pkk, lo stesso che la settimana scorsa, in un altro attentato sempre nella regione di Tunceli, ha assassinato il procuratore capo di Ovacik, Murat Uzun.

La difficile situazione della Turchia – Negli ultimi mesi i guerriglieri del Partito dei Lavoratori Curdi, il PKK, hanno intensificato i loro attacchi, servendosi di armi sempre più potenti, soprattutto prendendo di mira obiettivi militari, locali e non. Questo ha reso la situazione in Turchia ancora più invivibile ed instabile. Dall’inizio del 2012 il conflitto del Kurdistan turco ha fatto più di 500 vittime, tra militari e civili.

Maria Rosa Tamborrino