Litigano in strada e vengono investiti. Un morto e un ferito

Lite familiare finita tragicamente a Bicinicco – Una lite familiare è finita in tragedia, in Friuli, a Bicinicco, cittadina in provincia di Udine. La tragica storia ha come protagonisti due uomini, Adriano e Samuele Marcuzzo, rispettivamente di 69 e 45 anni, zio e nipote. I due, secondo le prime ricostruzioni, hanno cominciato a litigare all’interno di un’abitazione privata, aggredendosi verbalmente e spintonandosi. Ad un certo punto, il più giovane tra i due, Samuele Marcuzzo, per scampare dall’aggressione dello zio è uscito in strada ma è stato seguito subito dall’altro uomo.

La disputa in strada e l’incidente – La disputa si è spostata così dall’abitazione privata fin in strada, dove Adriano Marcuzzo ha inseguito suo nipote minacciandolo con un bastone. Nella foga dell’inseguimento in strada, i due sono stati entrambi investiti da un’automobile che viaggiava ad una velocità spedita. Nell’impatto con l’auto lo zio, Adriano Marcuzzo di 69 anni ha perso la vita, mentre il nipote, Samuele Marcuzzo di 45 anni è rimasto gravemente ferito.

Un morto sul colpo e un ferito ancora in condizioni gravi – La lite, che ha poi avuto una tragica fine, è cominciata nella tarda serata di ieri. I motivi della disputa sarebbero stati vecchie ruggini familiari rimaste in sospeso. L’uomo più anziano, Adriano Marcuzzo, è morto sul colpo, subito dopo l’impatto con l’automobile che sopraggiungeva e che li ha investiti, mentre il 45enne Samuele Marcuzzo è stato trasportato d’urgenza nell’ospedale del capoluogo friulano, dove è ricoverato tutt’ora in gravi condizioni.

Maria Rosa Tamborrino