Oscar film straniero, ecco chi sfiderà i Taviani

Oscar film straniero, ecco chi sfiderà i Taviani. Si stanno definendo in queste ore le candidature delle varie nazioni per la corsa alle nomination per l’Oscar per miglior film straniero. L’Italia come già scritto ha candidato Cesare deve Morire dei fratelli Taviani. Vediamo quali saranno i film più importanti che contenderanno alla pellicola nostrana l’ambita statuette. Ricordiamo che la nazione detentrice dell’Oscar, vale a dire l’Iran, che lo scorso anno trionfò con Una Separazione di Asghar Farhadi quest’anno ha deciso di boicottare il premio dopo l’uscita del film satirico anti islam Innocence of Muslim, pellicola che ha causato i recenti assalti alle ambasciate statunitensi in medio oriente.

Favoriti. Su tutti sembra stagliarsi il rappresentante austriaco, vale a dire Amour di  Michael Haneke, che ha recentemente trionfato a Cannes portandosi via la palma d’oro. Per questo film sono previste nomination pesanti tra cui quelle per i due straordinari interpreti Jean Luis Trintignant e Emmanuelle Riva. Dovrebbe riuscire ad entrare nella cinquina anche Quasi Amici, film campione d’incassi in Francia e anche da noi. La storia d’amicizia tra un ragazzo che viene dalle periferie e il ricco Philippe costretto su una sedia a rotelle ha tutte le carte in regola per impressionare i membri dell’Accademy. Della corsa potrebbe far parte anche Pietà, di Kim Ki Duk recente vincitore del Leone d’Oro al festival di Venezia. Occhio anche al rappresentante israeliano Fill The Void di Rama Burshtein, anch’esso di recente visto a Venezia e al film rumeno Beyond The Hills  di Cristian Mungiu che a Cannes si è portato via la palma per la migliore attrice. Infine una nota per il film che rappresenterà il Cile, vale a dire No di Pablo Larrain, che per gran parte della critica è il titolo migliore tra i contendenti al premio.

Simone Ranucci