Renzi da Vespa. Nei sondaggi è il favorito al 70%

Renzi al 70% favorito su Bersani, è quanto emerge dal sondaggio Mannheimer presentato da Bruno Vespa a Porta a Porta alla presenza del sindaco di Firenze. “Lo voto perché ha fatto bene nella sua Firenze” è la dichiarazione più gettonata da chi nella corsa alle primarie tra Bersani e Renzi sceglierebbe il secondo. Renzi piace a destra come a sinistra e il sindaco sa che questo è il suo asso nella manica: “Verremo da voi e vi staneremo” aveva detto a Verona partendo per la sua campagna anticipata. Come sempre un Renzi molto diretto: “Senta me Vespa, funziona così: al primo giro ci si conta, si pesano i rapporti di forza e poi si fanno accordi per il secondo turno. No, io dico subito che non farò accordi con nessuno, non vengano da me poi. Non ho paura che cambino le regole, perché Bersani è una persona seria e se comunque lo facessero vorrei vedere con che faccia lo farebbero dopo che da anni andiamo avanti con il solito schema usato per Prodi, per Bersani, per Pisapia e Fassino..”, dice sulle prossime primarie.

Provocato da Bruno Vespa Renzi non le manda a dire né a Bersani né a Vendola: “La linea del partito la decide chi vince. Non è che vinciamo e poi chiediamo a qualcuno come ci si deve muovere. Se vince Bersani il programma è il suo così come se vince Vendola a patto che abbia il coraggio di candidarsi”. E sulla possibilità di un nuovo governo Monti basta un sorriso per capire che non sarebbe d’accordo.

I. F.