Roma: accusato di stupro figlio di ex ministro

E’ accusato di stupro da una ragazza di 16 anni, il figlio dell’ex ministro Claudio Vitalone, magistrato, politico, ed ex senatore Dc scomparso nel 2008, all’età di 72 anni per problemi respiratori. Il ragazzo 33enne è stato arrestato questa mattina dagli agenti della squadra mobile di Roma su disposizione del gip del Tribunale, a seguito della denuncia presentata dalla 16enne.

Secondo la testimonianza della vittima, i due si sarebbero conosciuti a Campo dei Fiori, una delle vie della movida romana, nel maggio scorso e avrebbero poi trascorso insieme l’intera serata bevendo molti alcolici; quando si sono appartati, il ragazzo l’avrebbe aggredita e costretta al rapporto sessuale. Alexandro, questo il nome del figlio dell’ex ministro, sarà interrogato in merito alla vicenda nella giornata di domani, per dare la propria versione dei fatti. Al momento si trova in custodia cautelare in carcere.

Il padre Claudio Vitalone, era stato imputato e poi assolto per l’omicidio di Mino Pecorelli, era inoltre legatissimo al fratello maggiore avvocato, Vilfredo, a sua volta coinvolto e poi assolto in varie inchieste giudiziarie. Vitalone aveva intrapreso la carriera politica dopo gli studi in giurisprudenza, che gli avevano permesso di iniziare il suo percorso come pubblico ministero a Roma, seguito dalla candidatura in politica a fianco di Andreotti, del quale è stato fedelissimo sostenitore fin dalla prima carica come parlamentare e ministro della Democrazia Cristiana.

Marta Lock