Zidane-Materazzi, quando la testata diventa statua

Testata Zidane-Materazzi – La famosa testata di Zidane a Materazzi durante la finale del Mondiale 2006 diventa un’opera d’arte: il giovane scultore algerino Abdel Abdessemed ha, infatti, creato una statua in bronzo del famoso gesto. La scultura, il cui nome è “Coup de tete” (colpo di testa) è stata posta nella piazza principale del famoso “Centre Pompidou”, il museo di arte moderna e contemporanea di Parigi.

La storia e la verità – Si era ai supplementari della finale della Coppa del Mondo quando, all’improvviso, Materazzi rotola a terra: dopo essersi consultato col quarto uomo, l’argentino Elizondo, arbitro dell’incontro, espulse Zidane. Le immagini televisive inchiodarono il capitano francese, reo di aver colpito con la testa il difensore azzurro, in pieno petto. Ma quali furono le motivazioni che scatenarono la rabbiosa reazione dell’ex calciatore di Juventus, Bordeuax e Real Madrid. Si fecero le ipotesi più varie, spesso più vicino ad illazioni che a reali possibilità. Alla fine, il caso fu risolto: “Matrix” aveva osato irridere la sorella di Zidane con offese da bar dello sport. Magari se ne sentono tante in campo, magari no: la reazione del francese, comunque, fu spropositata e gli costò un cartellino rosso che macchiò la sua ultima partita. Ma quella testata, oltre che nella storia dello sport, adesso sarà studiata anche nella storia dell’arte.

Edoardo Cozza