Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Hong Kong: 65 milioni a chi sposa mia figlia

CONDIVIDI

Hong Kong – Un ricchissimo magnate cinese ha offerto una cifra elevatissima all’uomo che accetterà di sposare la figlia Gigi. E’ successo ad Hong Kong dove risiede il protagonista della vicenda, Cecil Chao, il quale, non riuscendo a rassegnarsi all’omosessualità della figlia, sta cercando di comprarle un ritorno all’eterosessualità. Chao ha offerto una ricompensa di ben 65 milioni di dollari all’uomo che riuscira’ a conquistare il cuore della figlia. Secondo il miliardario Cecil quindi, basterebbe che Gigi conoscesse l’uomo giusto per cambiare orientamento sessuale.

 L’annuncio di matrimonio – Nell’annuncio il padre della giovane afferma:  “Non importa se sia ricco o povero: l’importante e’ che sia generoso e con un cuore gentile”. Il milionario immobiliarista ha anche smentito con decisione la notizia secondo cui la figlia Gigi, di 33 anni, si sarebbe gia’ sposata alcuni mesi fa, in Francia, con una donna. La falsa notizia testimonierebbe inoltre che la ragazza è legata da una storia d’amore con un’altra donna da ben 7 anni. ”Gigi e’ molto buona, con talenti e bellezza. Ama i suoi genitori, e’ generosa e fa volontariato” ha proseguito il padre per presentare le virtù della giovane.

 Fiero eterosessuale – Hong Kong è una città molto conservatrice e religiosa. I matrimoni gay non sono riconosciuti in Cina e l’omosessualità è stata depenalizzata nel 1991. Chao, fiero eterosessuale, vanta di aver avuto rapporti con 10 mila donne e ad ogni appuntamento nei circoli dell’ex colonia britannica appare con una nuova fidanzata.

 Michela Santini