Palermo, Zamparini si fa da parte: c’è Lo Monaco

Palermo, Zamparini- L’inizio di stagione per i rosanero è stato tutt’altro che idilliaco: 1 punto nelle prime 5 partite e spettro retrocessione che inizia ad aleggiare sui tifosi palermitani. L’esonero di Sannino e la scelta di Gasperini ha accentuato la situazione confusionaria presente nel capoluogo siciliano. Il Palermo, oltre ai vari risultati negativi, ha collezionato anche prestazioni al di sotto delle aspettative. Il presidente Zamparini, per mettere fine ai risultati negativi, in conferenza stampa ha annunciato l’arrivo in società di Pietro Lo Monaco, ex ds di Catania e Genoa: “Io oggi sono qui a comunicarvi che passerò in seconda linea e che Pietro Lo Monaco diverrà l’amministratore delegato del Palermo con pieni poteri. Abbiamo stilato un progetto per i prossimi anni”.

Poteri a Lo Monaco- Pietro Lo Monaco è il nuovo colpo di scena del presidente palermitano. Nel corso della stessa conferenza stampa, Zamparini spiega i programmi futuri suoi e del Palermo: “Abbiamo una situazione tecnica difficilissima da valutare, ma che io sono ottimista vedo mandata dal cielo per chiudere il mio accordo con Lo Monaco. Insieme abbiamo stilato un programma per far crescere il Palermo sia sul piano tecnico con la fiducia in Gasperini sia sul piano generale con il nuovo centro sportivo. Da oggi io non parlerò più per i prossimi sei mesi. Parlate solo con Lo Monaco perché è lui il nuovo rappresentate del Palermo. Oggi la mia immagine probabilmente fa più male che bene al Palermo calcio. Credo di essere indigesto al palazzo e a parte della stampa. A Lo Monaco chiedo molto, di fare un grande Palermo, ma io ho fiducia in lui“.

 

Antonio Pellegrino