La Scimmia: professori e studenti con Giulia Bevilacqua

Cambio di programma? Le ultime notizie non vogliono Alessia Marcuzzi per la conduzione de La Scimmia, ma bensì una freschissima Giulia Bevilacqua che, dopo essere stata attrice di successo in varie fiction, debutterà come conduttrice insieme al programma. Il talent -reality prodotto dalla Taodue partirà sul web il prossimo 1 ottobre per poi andare in onda con il kick off ufficiale sabato 6 ottobre alle 14.00. In questa puntata verrà formata la vera e propria classe che accompagnerà i telespettatori in questo lungo inverno.

Ragazzi e professori. Chi non è riuscito a prendere la maturità si potrà rimettere alla prova per raggiungere l’obiettivo. Si partirà con 22 concorrenti, ma solo 16 faranno parte della classe anche se gli esclusi dovranno continuare a seguire il programma perché potranno rientrare in gioco sostituendo gli asini, gli svogliati, insomma prendendo il posto dei peggiori. A partecipare, comunque, saranno tutti ragazzi in età compresa fra i 18 e i 20 anni provenienti da diverse città italiane. Quali saranno i professori? Edoardo Camurri è stato scomodato per insegnare sia storia che filosofia, Silvana Grasso insegnerà latino e greco diffondendo così l’amore per i classici, Federico Starnone avrà il duro compito di far apprezzare la matematica e la fisica, Errico Buonanno porterà in classe l’italiano, John Peter Sloan l’inglese e Niccolò Agliardi passerà agli studenti il suo amore per la musica. A Walter Siri, spetterà il compito, in quanto Preside, di vigilare su professori e docenti fino al raggiungimento della vittoria dei 25 mila euro da parte del primo maturato e l’assegnazione della borsa di studio da parte della commissione interna.

Non solo tv ma anche web. Questo nuovo programma abbraccerà anche tutto il web. Oltre ad iniziare, proprio su internet, si espanderà a macchia d’olio anche grazie alla pagina Facebook, a quella Twitter che fa capo a @LaScimmiaWeb e comprenderà anche la radio grazie a Radio Scimmia. Con qualsiasi mezzo, quindi, si divulgherà la cultura?

Alessandra Solmi