La Prestigiacomo abbandona il Pdl: Disgustata

Stefania Prestigiacomo è decisa a lasciare il Pdl, la prossima settimana formalizzerà le sue dimissioni e poi sarà libera, forse per riprendere il dialogo con gli amici Fini e Casini. Ma la Prestigiacomo lo dice chiaramente la causa della rottura non è il presidente Silvio Berlusconi, “Con lui rapporti sempre ottimi”, ci tiene a precisare, ma l’establishment generale del partito con cui non si ritrova più. Ma sicuramente l’abbandono della forzista è destinato a fare scalpore. L’ex ministra si definisce “disgustata” dal suo partito: “Sono sconcertata da tutto. Del sogno berlusconiano in questo partito non c’è più traccia. Siamo circondati da piccoli gruppi di potere che passano le giornate a litigare”, ha confidato la Prestigiacomo.

L’abbandono di Stefania Prestigiacomo rappresenta per di più le paure del Pdl che potrebbe veder uscire dalle sue file altri ministri. E’ un po’ quella che si definirebbe l’ultima corsa al “si salvi chi può” prima di venir tutti trascinati nel baratro di un partito in picchiata. La ministra Prestigiacomo oltretutto è tra i pochi parlamentari in carica ad aver accompagnato Silvio Berlusconi dall’inizio della sua carriera nel 1994 fino ad oggi, quindi l’addio sarà tanto più sentito e i cacciatori delle teste degli avversari saranno tanto più ingolosii dalla testa della Prestigiacomo.

I. F.