Lazio, Petkovic suona la carica: “Mai più mollare”


Lazio – Dopo due sconfitte consecutive e tre gare senza segnare nemmeno un gol, Vladimir Petkovic scuote la sua Lazio: “Dobbiamo essere più cinici e concreti e con più rabbia di vincere la partita. Serve reazione, non come dopo il 3-0 a Napoli. Non si può mollare, non si possono cercare scuse e questo dobbiamo impararlo per diventare più forti. La Lazio, dopo il gol annullato di Klose si è scaricata e anche nel secondo tempo in cui si è dominato, dopo la terza rete non ha avuto reazione” ricorda il tecnico. Poi assicura: “La squadra sta bene, è serena, c’è tanta rabbia e tanta voglia di dimostrare quanto vale dopo il k.o. col Napoli”.

Più cattiveria – Petkovic spiega come risolvere i problemi emersi negli ultimi match, soprattutto quello del gol: “Non segniamo da tre partite, contando anche il Tottenham. È un po’ troppo. Anche per me. Dobbiamo entrare con più uomini nei 16 metri della difesa rivale. Il resto verrà da sé. Contro il Siena sarà una partita molto dura, con un avversario in salute che ha vinto le ultime due partite, con giocatori in forma capaci di andare a segno nel finale. Dobbiamo metterli sotto pressione per 90 minuti, senza mai calare l’intensità. Voglio concretezza e cinismo. Sia chiaro: non sono preoccupato per la mia squadra”.

Miro Santoro