Milan, nervosismo Robinho: lite con Ambrosini e Bonera

Milan, Robinho nervoso – Nuovo momento no per lo spogliatoio del Milan: dopo il diverbio tra Allegri ed Inzaghi, arriva la lite di Robinho con due senatori come Ambrosini e Bonera. Teatro della scena il “Tardini” di Parma: alla fine dell’incontro con i ducali, infatti, i tifosi rossoneri, assiepati nel settore ospiti dello stadio parmense, aspettavano i calciatori per un saluto. Ma Robinho aveva deciso di saltare questo passaggio, dirigendosi direttamente negli spogliatoi: richiamato da Bonera ed Ambrosini, il brasiliano prima si divincolava fisicamente dalla presa del difensore e poi lanciava un’occhiataccia al capitano. Il quale, però, a fine gara ha minimizzato l’accaduto, parlando di “nervosismo che si può capire”. Le stesse parole usate dal tecnico Massimiliano Allegri.

Addio vicino? – L’addio di Robinho al Milan, già nell’aria da qualche tempo, potrebbe essere accelerato da questi comportamenti sconvenienti che non fanno il bene della squadra rossonera. Il sogno dell’ex Real Madrid e Manchester City, infatti, è quello di tornare in Brasile, per giocarsi a pieno titolo le chances di far parte della rosa della nazionale verde-oro per il Mondiale di casa, in programma nel 2014. La perdita di Robinho, comunque, sarebbe un’altra beffa per un Milan che ha già dovuto rinunciare a Cassano, Ibrahimovic, Thiago Silva oltre a tanti altri (Seedorf, Nesta, Gattuso) che non si sono visti rinnovare il contratto. Un nuovo passo verso una rifondazione che, però, finora ha convinto poco.

Edoardo Cozza