Monti-bis, Bersani: Basta scorciatoie

Monti-bis, Bersani: Basta scorciatoie –  “Basta scorciatoie e ricette italiche. La politica deve tornare ad essere credibile”. Così il segretario del Pd Pier Luigi Bersani replica, intervenendo alla Conferenza nazionale per il Mezzogiorno, al sostegno annunciato da Casini, Fini e Montezemolo all’ipotesi di un governo Monti-bis. ”La politica – ha detto Bersani – deve rimettersi in gioco, deve affermare il suo ruolo e riconoscere il suo limite. Questo vale anche per l’Italia del dopo-Monti”. “Monti – ha aggiunto – l’abbiamo voluto noi, volete venirmi a spiegare come è bravo? Noi l’abbiamo voluto, venendo meno anche a interessi di partito. Detto questo, invito anche a non guardare sempre l’albero e non vedere la foresta“.

Critiche a Montezemolo – “Noi vogliamo uscire da questa eccezionalità italica oppure no? Pensiamo che il mondo si tranquilizzi – ha chiesto il leader democratico – se gli diciamo che la politica non è in grado di assumersi le sue responsabilità? Dalla palude vien fuori solo palude“. Quanto a Monti, non mi auguro che vada in pensione o torni alla Bocconi, ma attenzione al punto principale: rivendicare il ruolo della politica non può essere intesa come una predicazione. Per riprendere la propria credibilità, la politica deve riprendersi qualcosa. Se si chiude nel fortino non ci siamo”. Rivolgendosi poi al presidente di Italia Futura Luca Cordero di Montezemolo, che dalle colonne del ‘Corriere della sera’ si è invece fatto promotore di un secondo governo a guida Monti, Bersani ha concluso: A Luca dico: non vorrai mica guidar la macchina stando ai box? O salti in macchina o riposi. Mah, si vedono tante cose molte strane.