Monti-bis: sì di Casini e Fini, stop di Alfano

Monti-bis: sì di Casini e Fini, stop di Alfano – Tiene ancora banco tra i partiti la discussione in merito all’ipotesi di un Monti-bis. Il Presidente del Consiglio ha incassato oggi anche l’appoggio del presidente di Italia Futura, Luca Cordero di Montezemolo, che, intervistato dal ‘Corriere della Sera‘, ha promesso di impegnarsi “personalmente” perché “questo progetto abbia successo”. Sulla stessa linea il leader di Futuro e Libertà Gianfranco Fini e quello dell’Udc Pier Ferdinando Casini, che ad Arezzo dal palco dell’assemblea dei ‘Mille per l’Italia’ organizzata da Fli hanno lanciato una lista civica per l’Italia, frutto – ha spiegato il presidente della Camera – di un “patto tra la società organizzata e la buona politica”, che ”raccolga le energie migliori e le forze sane del Paese”.

Alfano frena: Difficile se non si candida alle elezioni – “La fase apertasi con Monti – ha spiegato Fini – non deve essere archiviata come una parentesi della politica se non si vogliono azzerare le possibilità di risalita del Paese. La scelta, come ha detto Monti spetta agli elettori allo scopo di consentire ad un futuro governo politico che nascerà dalle elezioni di mantenere il passo avviato con il professore”. Casini ha puntualizzato: “Se qualcuno pensa che una lista per l’Italia possa essere pensata essenzialmente come un’operazione di plastica facciale di Futuro e Libertà e dell’Udc, è fuori strada”. Bisogna lavorare – ha continuato il leader Udc – “per un contenitore rivolto a quegli italiani seri che non si riconoscono nel grillismo e che stanno fra il Pdl e il Pd. Se questo è il progetto, io aderisco alla lista per l’Italia”. Di parere opposto il giudizio del segretario Pdl Angelino Alfano, che parlando a Skytg24 ha sottolineato: “In una democrazia non si può fare a meno delle elezioni. Ci vuole rispetto per il risultato elettorale. La prossima primavera si vota, se Monti non si candida è difficile” pensare a un suo secondo mandato, tanto che “come dovrebbe nascere un Monti bis diventa inspiegabile tecnicamente.