Fondi regionali: Fiorito e i coordinatori del Pdl indagati a Viterbo

Indaga la Procura di Viterbo – L’ex capogruppo del Pdl, Franco Fiorito, indagato dalla Procura di Roma per peculato nell’ambito dell’inchiesta sulle spese regionali in Lazio, è ora indagato con l’accusa di calunnia e falso dalla Procura di Viterbo.
Secondo il Pubblico Ministero, Fiorito avrebbe “personalmente o tramite terzi falsificato le fatture relative alle spese sostenute dall’ex capogruppo Pdl alla Regione Francesco Battistoni”.
Il tutto è venuto fuori dopo una denuncia per diffamazione contro il giornalista Paolo Gianlorenzo presentata dalla difesa di Francesco Battistoni, in merito alla pubblicazione su un sito web una “decina di fatture relative alle spese sostenute da Battistoni”. Fatture che, secondo la Procura, sono state appunto falsificate.
Fiorito non è il solo ad essere iscritto nel registro degli indagati, insieme a lui sono finiti sotto inchiesta anche altri componenti del coordinamento regionale del Pdl in Lazio.
Questa mattina Fiorito è stato ascoltato dalla Procura di Viterbo, questa volta come indagato e non come testimone come avvenuto il 24 settembre scorso. L’interrogatorio è durato circa 5 ore.

Matteo Oliviero