Veline, Giulia Calcaterra denunciata rischia la sostituzione

Per Giulia Calcaterra la gogna mediatica non è ancora finita: la nuova Velina bionda è stata infatti denunciata dell’AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente) e ora rischia il posto sul bancone di Striscia la Notizia. Il presidente dell’associazione, Lorenzo Croce, ha presentato un esposto alla procura presso il tribunale di Novara contro Giulia Calcaterra, in quanto sul profilo Facebook della ragazza sono state pubblicate le immagini di un rotweiller, di proprietà della Calcaterra, in evidenti condizioni di maltrattamento. Ciò su cui Croce chiede chiarezza sono le attuali condizioni dell’animale, sulle quali la Velina si è espressa in maniera contraddittoria: dapprima ha asserito di aver dato il cane in adozione, poi il suo fidanzato ha dichiarato che Giulia possiederebbe ancora l’animale. Per ultimo la ragazza ha ammesso pubblicamente di aver soppresso il cane per una malattia accertata e certificata dal veterinario.

L’Aidaa ha così avanzato in procura la richiesta di avviare delle indagini sull’attuale sistemazione dell’animale e sulla veridicità delle dichiarazioni di Giulia Calcaterra. Lorenzo Croce ha inoltre presentato “denuncia contro la suddetta per violazione dell’articolo 544 del codice penale (maltrattamento di animale), estendendo la denuncia di reato connesso alla persona che eventualmente ne era la titolare all’anagrafe canina”. Tutti gli animalisti sono coinvolti nella vicenda e proprio il Partito Animalista Europeo, considerata la notorietà della ragazza, ne ha chiesto la sostituzione immediata sul bancone di Striscia la Notizia, “con un’altra che possa essere un vero modello di civiltà e che abbia rispetto per gli animali”.

R. C.