Germania, si ritira Michael Ballack

Germania, ritiro Ballack – Micheal Ballack appende gli scarpini al chiodo. Il 36enne ormai ex centrocampista ha reso nota, attraverso le parole dei suoi rappresentanti, l’intenzione di volersi ritirare dal calcio giocato. La notizia, in verità, non sorprende più di tanto: il tedesco era svincolato da giugno, dopo aver terminato la sua avventura al Bayer Leverkusen. E, ad oggi, non aveva ancora trovato una squadra. A differenza di tanti calciatori del suo calibro, evidentemente non era attratto dalla possibilità di guadagnare gli ultimi dorati stipendi in campionati dal gusto più o meno esotico.

Una carriera di prim’ordineDopo aver iniziato nel Chernmitz, Ballack si trasferisce al Kaiserslautern, con il quale conquista un campionato tedesco nel 1997-98. Nel 1999 inizia la triennale avventura al Leverkusen, dove l’apice verrà raggiunto nel 2001 con la finale di Champions League giocata e persa contro il Real Madrid dei “Galacticos”. E’ qui che Ballack raggiunge una notorietà invidiabile: nel 2002, infatti, dopo il Mondiale di Sud Corea e Giappone perso contro il Brasile in finale, si trasferisce al Bayern Monaco: 4 anni ricchi di successi con 3 campionati, 3 coppe di Germania ed 1 coppa di Lega da aggiungere in bacheca. Ed arriva il momento dell’esperienza estera: le sirene del Chelsea lo attraggono e lui va ai “Blues” per 4 stagioni, nelle quali conquista 3 Fa Cup, 1 Coppa di Lega, 1 Community Shield (la Supercoppa locale) ed un campionato. Infine, il ritorno al Bayer Leverkusen per due anni avari di soddisfazioni. Ed adesso il ritiro di un campione mai troppo amato ma dal talento indiscusso.

Edoardo Cozza