Scopre di essere malato e annuncia sul giornale: “Assumo 50 persone”

Imprenditore malato assume 50 dipendenti – Angelo Corigliano, imprenditore 61enne, presidente di Itex srl, ha acquistato oggi una pagina del Corriere.it per affiggere un annuncio di lavoro: l’imprenditore ha annunciato la sua intenzione di assumere nella sua azienda 50 persone entro la fine dell’anno a tempo indeterminato. La notizia non dovrebbe destare così tanto clamore, se non per il fatto che il presidente di Itex srl è arrivato a questa decisione dopo che gli è stato diagnosticato un male incurabile.

L’annuncio sul Corriere della Sera – Il suo annuncio consisteva in una formula matematica: 50 – 1 = ?. Più cinquanta posti di lavoro in meno di un anno, uguale infinita soddisfazione: è questo il senso di quella formula matematica apparsa su una delle pagine a pagamento del Corriere della Sera. Nella pagina pubblicitaria, tramite quattro punti chiave, ‘chi sono?, la promessa, infinito, ne vogliamo parlare’, l’imprenditore 61enne Angelo Corigliano ha spiegato il suo impegno “per dare un piccolo contributo al rilancio del nostro Paese”.

La decisione – “Sono soddisfatto per quanto ho fatto nella vita. Ho una meravigliosa famiglia a cui devo tutto, e dei meravigliosi collaboratori che hanno contribuito al successo della mia impresa, anche se ora la crisi morde feroce”. Queste sono le parole apparse quest’oggi sulla pagine del Corriere della Sera. Poi, l’imprenditore, si è apprestato a spiegare la scoperta della sua malattia, una notizia che ha scosso fortemente il suo animo tanto da fargli prendere questa decisione. Da qui, dunque, la decisione di investire nella sua azienda “per un rapido sviluppo, promettendo di creare, entro un anno, cinquanta nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato”. E poi, alla fine, l’infinito perché “Infinito il traguardo che desidero per la mia azienda, non deve fermarsi per me – si legge sul Corriere – ma voglio che cambi nel tempo, si adegui alle difficoltà, cavalchi le opportunità con le competenze e le risorse umane che servono. Infinita sarà la mia soddisfazione di avere dato un piccolo contributo al rilancio del nostro Paese”.

 

Maria Rosa Tamborrino