Spagna: arrestato 21enne che progettava un attentato

Spagna, progettava strage – E’ stato arrestato appena in tempo un giovane 21enne che progettava di fare una strage nell’università delle Baleari. Il giovane, identificato soltento con le iniziali J.M.M.S. si preparava a collocare degli ordigni presso l’università delle Baleari: l’intento era quello di imitare il massacro di Columbine negli Stati Uniti. L’arresto è avvenuto nella giornata di mercoledì, dopo mesi di indagini sul ragazzo. Il giovane aveva fatto delle allusioni su Internet alla strage del liceo di Columbine dove due giovani uccisero 13 persone nel 1999: grazie a questo passo falso gli inquirenti ne hanno seguito ogni movimento fino ad arrestarlo sequestrandogli ben 140 chili di esplosivo, detenuto nella sua abitazione.

Perquisizioni ed esplosivo – Subito dopo l’arresto, è scattata anche la perquisizione dell’appartamento. Nell’abitazione del giovane, oltre alla quantità spropositata di esplosivo, sono stati trovati alcuni documenti ed un diario, dove l’aspirante pluri-omicida aveva scritto degli appunti in cui sottolineava l’odio nei confronti della società e soprattutto nei confronti degli studenti universitari. Trovati anche tubi d’acciaio, chiodi, viti e bulloni: sarebbero serviti per confezionare gli ordigni e conferire loro un ancor maggiore effetto devastante. Tali bombe artigianali, secondo i piani dell’attentatore, sarebbero dovute essere collocate nel cortile dell’ateneo.

Rosario Amico