Vasco Rossi dimesso dalla clinica, a casa continuano le cure

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:47

E’ passato quasi un mese da quando Vasco Rossi è stato ricoverato alla clinica di Villalba di Bologna per una grave infezione alle vie respiratorie. Adesso il rocker di Zocca ha lasciato la clinica e ha fatto ritorno a casa, dove proseguirà le cure necessarie. A dare la notizia un comunicato ufficiale sulla pagina Facebook “Vasco Rossi, l’altra metà del cielo”, che ormai conta 3 milioni di fans: “Oggi, mercoledi 3 ottobre, Vasco Rossi lascia la clinica Villalba e torna a casa, dove continuerà la terapia prescritta e necessaria”- è stato postato dalla portavoce.

Il direttore sanitario di Villalba, dott. Paolo Guelfi, ha anche rilasciato un suo comunicato, in cui spiega che Vasco “era stato ricoverato il giorno 12/9/2012 allorchè si erano resi necessari accertamenti clinici di varia natura”. L’équipe di specialisti che ha seguito il paziente ha rilevato la necessità di impostare e praticare per tutto il periodo della degenza una intensa terapia in grado di fronteggiare una complessa situazione clinica. Su espressa decisione del cantante, la terapia da oggi verrà proseguita al suo domicilio. Sulle attuali condizioni, tante sono le voci infondate che circolano, mentre in realtà si sa davvero poco. Proprio per questo motivo Tania Sanchs, portavoce del cantante, ha lanciato una battuta scaramantica, tra le cui righe non si può non immaginare l’ironia del Blasco nazionale: “Leggere o sentirti dire che sei morto è la migliore prova della propria esistenza in vita”.

Rosaria Cucinella