RomaFictionFest 2012: Luca Argentero come Kim Rossi Stuart

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:21

Dopo Gabriel Garko e Raul Bova, ieri, 4 ottobre, Luca Argentero è giunto al RomaFictionFest 2012 per raccontare la sua triplice vita di attore, doppiatore e ora anche produttore. Resta ancora un sogno nel cassetto: egualiare Kim Rossi Stuart. Ma procediamo con ordine. Argentero è giunto al festival capitolino per presentare la sua prima web serie “The waiting” (serie noir-surreale su internet in sei puntate) che ha avuto oltre 400.000 visualizzazioni e lo ha visto impegnato nella doppia veste di attore e produttore. “Ho investito direttamente nelle web serie aprendo insieme ad amici e colleghi la casa di produzione Inside. Il successo di “The waiting” dimostra quanto questo questo nuovo genere di produzioni attiri il pubblico”, ha dichiarato Argentero.

Non solo web però però. L’attore, che ha come punto di riferimento cinematografico Kim Rossi Stuart (“lo trovo un attore straordinario, mi piacerebbe recitare come lui”), di solito tende a non chiedere molti consigli ma due  li ha ugualmente ricevuti e ne ha fatto tesoro. Il primo è di Pierfrancesco Favino che sul set di “Saturno Contro” di Ozpeteck, vedendolo piuttosto tranquillo, gli aveva detto “Sul set preoccupati quando smetterai di preoccuparti”. Il secondo è di un macchinista  di “A casa nostra” di Cristina Comencini. Era il suo primo vero lavoro cinematografico ed era terrorizzato. Allora l’uomo gli disse “Non devi far cazzate, perchè il film rimane”. Ed è effettivamente così, per questo oggi ribadisce: “Vado sul set sempre molto concentrato perchè so che quella è un’occasione unica che produrrà qualcosa che rimarrà per sempre”.

Cristina Mania

 

Attore, doppiatore e da 
poco anche produttore: Luca Argentero

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!