Torino: uomo ucciso a colpi di pistola alla schiena

Un uomo è stato ucciso oggi a Torino, raggiunto da alcuni colpi di pistola alla schiena, nel quartiere Vallette, nella zona delle case popolari denominate Le Torri. Secondo alcuni testimoni, poco prima nella zona aveva avuto luogo una violenta rissa che avrebbe visto coinvolte diverse persone, infatti gli inquirenti hanno trovato sul luogo dell’omicidio molte mazze e bastoni.

All’arrivo dell’ambulanza l’uomo era in gravissime condizioni, ma ancora vivo, e i sanitari sono stati ostacolati e minacciati da alcune persone presenti, ma, nonostante tutto, sono riusciti a caricare il ferito sull’ambulanza e portarlo in codice rosso all’ospedale Maria Vittoria, dove però è morto pochi minuti dopo. La vittima, Domenico Sorrenti, 43 anni, era agli arresti domiciliari per reato contro il patrimonio, ed è stato ucciso con quattro colpi sparati da una calibro 9.

Nella zona delle Torri la polizia, nella giornata di ieri, aveva effettuato un blitz durante il quale erano state trovate e sequestrate numerose moto e auto rubate, oltre ad alcuni panetti di droga nascosti in una cantina. Secondo alcune fonti, i carabinieri avrebbero convocato in caserma e starebbero ascoltando numerose persone, tra cui sembrerebbe esserci anche il presunto omicida. Le indagini sul caso sono state affidate ai carabinieri, che sarebbero stati avvisati da una telefonata anonima di una lite in corso tra corso Grosseto e Via Sansovino, e, una volta giunti sul luogo hanno visto delle persone scappare e il fratello della vittima chiedere aiuto.

Marta Lock