Daryl Hannah arrestata durante una protesta ambientalista

Nuovo arresto – L’attrice Daryl Hannah è stata arrestata per la seconda volta. La famosa protagonista di film come Splash – Una sirena a Manhattan e Kill Bill stava protestando a Winnsboro, in Texas, contro la costruzione di un oleodotto, il Keystone XL, che collegherà lo stato americano con Alberta, in Canada, passando da sei stati tra cui l’Illinois e l’Oklahoma.
Daryl Hannah è stata fermata dalla polizia per aver infranto la legge insieme alla proprietaria terriera Eleanor Fairchild, di 78 anni. Le due donne erano insieme ad un gruppo di attivisti e sono state accusate dalla TransCanada, l’azienda che si sta occupando della costruzione dell’oleodotto, di aver infranto la legge entrando in una proprietà privata.

Lotta ambientalista – Le accuse che le sono state rivolte sono poi state aggravate da quella di resistenza a pubblico ufficiale e l’attrice è stata rilasciata, intorno a mezzanotte, su cauzione dopo aver pagato 1.000 e 3.000 dollari.
Daryl Hannah era già stata arrestata durante una protesta contro la Keystone XL a Wahington, insieme ad una dozzina di attivisti impegnati in un sit in all’esterno della Casa Bianca.
L’attrice aveva dichiarato che era lì per sostenere la causa di chi vuole che il governo inizi ad investire in forme di energia più pulite e che rispettano l’ambiente, liberandosi così dalla dipendenza delle lobby del petrolio.
In quell’occasione Daryl ed altri 70 ambientalisti si erano limitati ad occupare il suolo pubblico, rifiutandosi di andarsene quando era intervenuta la polizia.

Beatrice Pagan