Napoli, Mazzarri teme l’Udinese: “L’avversario peggiore”

L’avversario peggiore. Walter Mazzarri non si fida dell’Udinese. Alla vigilia della sfida contro i friulani, il tecnico del Napoli mette in guardia i suoi: “Ero ultrasicuro che l’Udinese sarebbe arrivata qui carica: è l’avversario peggiore che ci potesse capitare. Hanno vinto a Liverpool ed hanno ancora più carica, ma questo per me non cambia nulla“. Oltre che sulla bravura dei giocatori, la squadra bianconera può far affidamento su un allenatore di prim’ordine: “Guidolin è bravissimo – l’elogio di Mazzarri -, qualsiasi squadra allenata da lui è difficile da affrontare, soprattutto quando sfida compagini che sulla carta sono più forti della sua“. Il tecnico partenopeo, comunque, ha catechizzato a dovere i suoi ragazzi: “I miei giocatori sanno tutto, sono sereno“.

Una grande stagione – La pesante sconfitta di Eindhoven non ha lasciato strascichi, parola dell’allenatore del Napoli: “Ho visto i miei ragazzi nervosi, hanno vissuto la sconfitta in coppa accumulando rabbia e facendo gruppo. E’ questo lo spirito giusto: quando la sconfitta ti fa star male significa che si farà una grande stagione“. Contro l’Udinese non ci sarà lo squalificato Cannavaro, al suo posto scenderà in campo uno tra Aronica e Fernandez. A sentire Mazzarri, l’argentino è nettamente favorito: “E’ più giovane e può recuperare più in fretta: è un ragazzo che ho specializzato nel sostituire Cannavaro, quindi mi sembra più adatto“. Fra due settimane ci sarà la super sfida contro la Juventus, il tecnico toscano non vede l’ora: “Se facciamo il nostro gioco e siamo al top della condizione, possiamo fare risultato contro chiunque“.

Pier Francesco Caracciolo