Probabili formazioni Milan-Inter: Pazzini e Pereira titolari

Probabili formazioni Milan-Inter – Scocca l’ora del derby di Milano: Milan ed Inter si affrontano alla 7^ giornata e cercano un successo che, di questi tempi più che mai, vale una stagione. I rossoneri, reduci dalla vittoria in Champions League in casa dello Zenit San Pietroburgo, puntano a risalire la china e cercano punti per scalare posizioni in classifica; i nerazzurri, invece, vogliono dimostrare di poter lottare ai vertici del campionato italiano. Ma al di là di tutto, l’obiettivo per la supremazia cittadina è sempre affascinante e ricco di significanti: ecco perché, all’ombra della Madonnina, ci si attende spettacolo ed agonismo.

Milan – Allegri ripropone il 4-2-3-1 ma con Pazzini, e non Bojan, unica punta. A supporto dell’ex di turno ci saranno El Shaarawy, Emanuelson e Nocerino, rimpiazzo dello spento Boateng di questo periodo. In mediana Ambrosini potrebbe dare forfait: pronto Montolivo. Zapata e Bonera confermati in difesa. Ecco la probabile formazione rossonera: (4-2-3-1) Abbiati; De Sciglio, Zapata, Bonera, Antonini; Montolivo, De Jong; Emauelson, Nocerino, El Shaarawy; Pazzini. A disposizione: Amelia, Gabriel, Abate, Yepes, Mexes, Acerbi, Constant, Flamini, Boateng, Traore, Bojan, Robinho. Allenatore: Allegri. Indisponibili: Ambrosini, Didac Vila, Strasser, Muntari, Mesbah. Squalificati: nessuno.

Inter – Un centrocampo più solido: Stramaccioni non rischia Coutinho dall’inizio e si riaffida al 3-5-2 con Milito e Cassano in attacco, Pereira e Nagatomo sugli esterni e Zanetti, Guarin e Cambiasso in mediana. In difesa rientra Samuel dopo il meritato riposo. Ecco il probabile schieramento dei nerazzurri: (3-5-2) Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Nagatomo, Guarin, Cambiasso, Zanetti, Pereira; Cassano, Milito. A disposizione: Castellazzi, Belec, Silvestre, Jonathan, Bianchetti, Duncan, Mudingayi, Obi, Alvarez R., Livaja, Gargano, Coutinho. Allenatore: Stramaccioni. Indisponibili: Palacio, Stankovic, Mariga, Mbaye, Chivu, Sneijder. Squalificati: nessuno.

Edoardo Cozza