Siria un altro attacco alla Turchia: Aria di guerra

La Siria viola nuovamente il territorio turco, questa notte un colpo di mortaio ha raggiunto la provincia turca di Hatay, nell’Anatolia meridionale, abbattendosi al suolo nel villaggio di Asagipulluyazi. La tensione tra i due stati è altissima e tira aria di guerra. La Turchia come già era avvenuto per l’ultimo attacco da parte della Siria non è più disposta a rimanere in silenzio e avverte forte la minaccia appena fuori dai suoi confini della crisi siriana. Anche in questo caso, è il terzo di cui si ha notizia da mercoledì socorso, la Turchia ha deciso infatti di rispondere al fuoco: a denunciarlo il governatore provinciale, Celalettin Lekesiz, secondo cui non vi sono comunque state vittime.

Le ospitità tra Siria e Turchia sono aperte e due media ufficiali siriani hanno anche annunciato che nei pressi di Aleppo sono morti quattro combattenti turchi, in aiuto dei ribelli contro le truppe del regime: “Un’unità del nostro valoroso esercito ha distrutto a Bustine al Qasr due veicoli sui quali erano montate mitragliatrici anti-aerei Douchka e sette Mercedes a bordo delle quali si trovavano dei terroristi, tra cui quattro turchi”, è stato l’annuncio.

I. F.